news
LA PETIZIONE
04.08.2017

LA PETIZIONE

RICHIESTA DI FIRMA A TUTTI GLI ALLEVATORI SOCI APA PER LA PETIZIONE

Recati nel tuo Ufficio Zona entro la terza settimana di agosto e firma la petizione che sarà inviata al Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ed al Ministro per l’Agricoltura, Maurizio Martina.

LA QUESTIONE

L’Associazione Italiana Allevatori ed il “sistema” delle sue territoriali è ormai obsoleto, antieconomico e fallimentare.

Anni di gestione monopolistica affidata per legge ad una unica struttura, governata negli ultimi anni da una sola organizzazione sindacale, lo hanno definitivamente affossato e prosciugato di ogni risorsa. La nostra zootecnia è oggi senza guida e la selezione del patrimonio zootecnico del paese superata da quella di molti altri paesi.

AIA e le Nazionali di razza si sono dimostrate del tutto incapaci di sviluppare piani per il miglioramento genetico del patrimonio zootecnico nazionale in linea con le moderne esigenze del mercato, ed ora appaiono del tutto inadeguate anche da un punto di vista organizzativo: in ben cinque regioni le articolazioni territoriali di AIA sono letteralmente fallite. In Lombardia è in atto un progetto di riorganizzazione che AIA sta conducendo a colpi di inopinati commissariamenti, che sanno molto della liquidazione, senza interloquire con gli allevatori per concordare una strategia per il rinnovamento ed il rilancio del sistema.

Per tutti questi motivi gli Allevatori della Lombardia chiedono al Governo e al Ministero:
-Via i commissari “liquidatori” dalle Apa lombarde
-Il pronto commissariamento della Associazione Italiana Allevatori;
-La riacquisizione delle deleghe sui controlli funzionali e la gestione dei Libri Genealogici;
-La riforma urgente della L. 30/91 per la liberalizzazione del settore.